La varietà Arara: Cos’è E Perché È Popolare In Brasile?

Vietnamese Coffee Exporter
La varietà Arara

La varietà arara influisce sul sapore del caffè, sulla produttività e sulle condizioni di coltivazione richieste. I consumatori sono spesso entusiasti di provare varietà come Geisha/Gesha, mentre i produttori possono rimanere fieramente fedeli a quelli che li servono bene. 

Eppure in Brasile una nuova varietà sta attirando l’attenzione e vincendo concorsi di qualità: l’Arara. Con punteggi che si estendono fino alla metà degli anni ’90 e una reputazione di resilienza e produttività, sempre più aziende agricole lo stanno coltivando. Perché Arara è significativo? Quali sono le sue caratteristiche? E come è stato creato? Continuate a leggere per scoprirlo.

COS’È UNA VARIETÀ DI CAFFÈ?

Specie, varietà, cultivar: sentiamo spesso queste parole quando parliamo di caffè, ma non sempre è chiaro quale sia la differenza. Esistono diverse speciedi piante di caffè. I due più importanti sono l’Arabica, che costituisce la maggior parte di ciò che beviamo oggi, e la Canephora, comunemente conosciuta come Robusta.

Ogni specie, però, può essere ulteriormente suddivisa in varietà. Si tratta di piante come Caturra, Bourbon, Mundo Novo, Ruiru 11 – e, ovviamente, Arara. Le piante di caffè della stessa specie ma di varietà diverse condividono alcune caratteristiche, ma presentano anche molte differenze. Ad esempio, Catuai e Pacamara sono entrambi Arabica, ma hanno dimensioni dei chicchi, esigenze nutrizionali, colore delle foglie, resistenza alle malattie e talvolta anche il colore della ciliegia diversi.

Quando si riproducono varietà diverse vengono create più varietà. Ad esempio, Catuai è il risultato di un incrocio tra Mundo Novo e Caturra. Vale la pena notare che all’interno della varietà Catuai esistono diverse tipologie che possono portare la pianta ad avere ciliegie rosse o gialle, ma queste sono considerate la stessa varietà.  Quando una varietà di caffè è stata creata dall’uomo in un ambiente agricolo, puoi anche chiamarla cultivar.

PERCHÉ LA VARIETÀ ARARA DI CAFFÈ SONO IMPORTANTI?

La varietà influenza il sapore, la qualità, la resistenza alle malattie e le esigenze agricole del caffè. Gesha/Geisha , ad esempio, è noto per le sue note floreali e di gelsomino, mentre il Bourbon è spesso associato alla dolcezza.

Per i coltivatori di caffè, ciò significa che la scelta della varietà giusta ha un impatto enorme sulla loro attività. Devono scegliere varietà adatte al terroir della loro azienda agricola e alle sue risorse. Devono anche decidere se è meglio dare priorità alle varietà ad alto rendimento, a quelle con punteggi di coppettazione elevati o a quelle resistenti alle malattie. Infine, devono considerare le richieste del mercato e gli acquirenti a cui hanno accesso.

Ciò significa che maggiore è la scelta di varietà a disposizione dei produttori, meglio è. José Marcos Rafael Magalhães è un coltivatore di caffè e presidente di Minasul , una cooperativa di caffè a Varginha, Minas Gerais, Brasile. Dice: “Il primo vantaggio è la possibilità del produttore di identificare le varietà che meglio si adattano al proprio microclima e terroir. Un altro grande vantaggio è la possibilità di programmare i trattamenti di concimazione in base alle esigenze delle colture, e [programmare] l’operazione di raccolta piantando alberi che tendono a maturare in tempi diversi: precoce, normale e tardiva”.

In Brasile si stanno investendo molto nella produzione di nuove varietà e cultivar di caffè. Lucas Bartelega è un ingegnere agronomico presso la Fundação Procafé , uno dei principali istituti di ricerca sul caffè del paese. Mi racconta che quando la ruggine delle foglie del caffè divenne un problema negli anni ’70, si concentrarono sul miglioramento della genetica delle piante di caffè. “Oggi praticamente tutte le cultivar sono resistenti alla ruggine delle foglie di caffè”, afferma.

Con il cambiamento climatico che riduce la quantità di terreno adatto alla coltivazione del caffè e consente ai parassiti di prosperare, c’è una pressione ancora maggiore sugli enti brasiliani affinché creino colture resistenti. Allo stesso tempo, la fiorente industria del caffè speciale fa sì che molti produttori si preoccupino anche della qualità.

José Marcos mi dice che Minasul mette in contatto la Fundação Procafé con i produttori e facilita il loro accesso alle nuove varietà. “Penso che [la ricerca su nuove varietà] sia vitale perché possiamo vedere gli effetti del cambiamento climatico e ciò che il mercato indica che gli acquirenti vogliono in tazza. Stiamo lavorando direttamente con la comprensione di ciò che vuole il consumatore, e possiamo produrlo e incoraggiare la crescita di varietà che ci forniscono i giusti risultati… “dice.

“È molto importante rinnovare le colture con varietà di nuovo sviluppo, resistenti alle malattie (soprattutto alla ruggine), ai parassiti e alle variazioni meteorologiche (siccità e alte temperature).”

CREAZIONE DI ARARA E ALTRE NUOVE VARIETÀ

Lo sviluppo di nuove cultivar è un processo lungo che richiede un lavoro diligente da parte dei ricercatori. Arara, ad esempio, è stato lanciato nel 2012 dalla Fundação Procafé ma solo dopo quindici anni di studi. E questo non era nemmeno un incrocio pianificato.

“Arara è stato selezionato da un incrocio naturale in una piantagione principale chiamata Sarchimor 1669-20… La gente all’epoca pensava che questo materiale si fosse incrociato con il Catuai giallo o l’Icatu giallo”, spiega Lucas.

“Sono comparsi due alberi piccoli, molto vigorosi e produttivi, con frutti gialli e immuni alla ruggine delle foglie del caffè. Queste piante si distinguevano perché la coltura era composta da grandi alberi dai frutti rossi, quindi le loro piccole dimensioni, i frutti gialli e l’elevata produttività attirarono l’attenzione, inoltre si osservò che erano resistenti alla ruggine, cosa che continua ancora oggi, ” lui dice.

Mi racconta che gli scienziati hanno cominciato separando le nuove piante dal resto delle colture. Nel corso di tre generazioni hanno raccolto selettivamente i semi delle migliori piante per migliorarne la struttura e le dimensioni. Nel 2012, la fondazione fu soddisfatta della varietà e iniziò a rilasciarla. Divenne presto popolare. Lucas mi dice: “È una delle varietà più desiderate. Il 60% delle nostre richieste di sementi alla Fundação Procafé sono per Arara.”

PERCHÉ ARARA È POPOLARE?

Lucas mi dice che Arara ha i seguenti tratti:

  • Ciliegie gialle con chicchi grandi, che ne aumentano il valore di mercato
  • Attributi sensoriali notevoli
  • Alberi compatti, che facilitano la raccolta
  • Alta produttività
  • Adattabilità e robustezza
  • Resistenza a malattie come la ruggine delle foglie del caffè, la peronospora batterica e la macchia fogliare di phoma

Per i produttori, questo la rende una pianta ideale: produce caffè di qualità con una resa elevata e le malattie o le cattive condizioni di crescita di solito non causano gravi problemi rispetto ad altre varietà.

“Come produttore, ho iniziato a coltivare Arara nel 2018, con 250.000 piantine distribuite su 50 ettari”, afferma José Marcos. “Ho creduto davvero in Arara per quello che ho notato mentre camminavo per le fattorie. Ho visto un’elevata produttività, un’alta qualità del chicco, una buona tolleranza alle malattie e una buona qualità in tazza”.

È anche una buona scelta per chi è preoccupato per l’instabilità climatica. Tollera la carenza idrica e la siccità, ma sopporta relativamente bene anche le piogge durante il raccolto perché i frutti sono più saldamente attaccati ai rami. “Quando piove durante il raccolto, molti frutti cadono a terra, ma con Arara ne cadranno molti meno”, spiega Lucas.

Dice anche che le ciliegie di Arara maturano lentamente rispetto ad altre varietà di caffè, ma questo può aiutare la gestione dell’azienda agricola. Il produttore può coltivare varietà con tempi di maturazione diversi. Di conseguenza, non saranno sopraffatti al momento del raccolto, poiché non tutti i loro raccolti matureranno nello stesso momento.

Anche la maturazione tardiva è considerata un fattore chiave per il suo pluripremiato profilo sensoriale. “Ci si aspetta che una cultivar a raccolta tardiva sia di qualità leggermente superiore perché ha un tempo di maturazione più lungo e il frutto accumula più composti, quindi è più complesso. Potrebbero essere più esotici”, mi dice Lucas.

Detto questo, i ricercatori non sono in grado di dire quali sapori e aromi possa possedere un raccolto di Arara. “Finora le note sensoriali sono più influenzate dall’ambiente che dalla genetica delle piante”, sottolinea Lucas.

Eppure per José Marcos la pianta risalta. “Questa varietà di caffè ha la capacità unica di esibire sapori e aromi sorprendenti. Ha avuto un ruolo molto importante nella produzione di caffè speciali e nei concorsi promossi da Minasul”, afferma, aggiungendo, “in tutte le finali, vediamo Arara segnare più di 86 punti, spesso 88 e 89 punti”.

Arara ha ottenuto ottimi risultati anche nelle competizioni organizzate dalla Brasilian Specialty Coffee Association (BSCA) . Nel 2019, un Arara naturale ridotto in poltiglia di Fazenda Sertãozinho, Botelhos, Minas Gerais ha ottenuto 92,5 e si è classificato primo nel concorso Aroma BSCA. E nell’edizione 2017, Arara di Fazenda Sertãozinho ha vinto entrambe le categorie di lavorazione a umido e a secco con un punteggio di coppa di 94,25.

Alla fine, produttori, commercianti, torrefattori e consumatori vogliono la stessa cosa: caffè di alta qualità che sia redditizio per tutte le parti coinvolte. E se gestito con attenzione lungo tutta la filiera, Arara può raggiungere grandi risultati in tazza.

José Marcos afferma: “L’industria del caffè richiede qualità. Con questa richiesta di qualità superiore, molti produttori sono alla ricerca di varietà che diano chicchi più grandi, tazze dal sapore migliore e che possano essere coltivate ad altitudini più elevate”. Il futuro dell’Arara resta da vedere, ma con la sua versatilità, resistenza alle malattie e reputazione di qualità, non c’è da meravigliarsi che sia diventata rapidamente una varietà popolare in Brasile.

FAQs:

Author

Helena Coffee Vietnam

Helena Coffee Processing & Export in Vietnam | Helena., JSC, which was established in 2016, is a Vietnamese coffee exporter, manufacturer & supplier. We provide the most prevalent varieties of coffee grown in Vietnam’s renowned producing regions.